Istituita nel 2009, la Giornata Nazionale per la Promozione della Lettura cade ogni anno il 24 Marzo.

Il Ministero dell’Istruzione ha voluto sottolineare l’importanza del ruolo ricoperto dalla lettura, come strumento insostituibile per la diffusione e lo sviluppo della cultura. In questa giornata dedicata, si organizzano su tutto il territorio nazionale iniziative ed eventi volti a sensibilizzare i cittadini, con particolare riguardo verso le nuove generazioni, su questi temi.

Leggendo queste parole, a qualcuno può sorgere spontanea la domanda: perché leggere?

Non esiste una risposta univoca, infatti ogni lettore ha i suoi personalissimi motivi per avvicinarsi al meraviglioso mondo dei libri, ma abbiamo raccolto alcuni benefici di indubbia esistenza che si sviluppano leggendo con regolarità:

a) Non limitarsi a vivere una sola vita: trovare un buon libro vuol dire immedesimarsi nella vita del protagonista o di qualche personaggio di rilievo (e non, in alcuni casi). Sentirsi qualcun altro, ragionare come farebbe lui/lei, riesce sicuramente ad aprire la mente, guardando le cose sotto un’altra prospettiva.

b) Scoprire che esistono tanti piccoli cosmi, tanti mondi quante sono le storie raccontate dall’origine dell’uomo ad oggi.

c) Ridurre lo stress: staccare dalla realtà, scollegarsi da tutto ciò che ci circonda e che può essere fonte di preoccupazione o nervosismo. Insomma, disconnettersi!

d) I libri rendono le persone migliori, come vi abbiamo detto qui.

e) Leggere aiuta ad allenare la mente, permettendo al nostro cervello di invecchiare molto meno rapidamente.

Vi abbiamo convinti?

Se tutte le motivazioni esposte fino ad ora non bastassero, vi lasciamo con queste immagini di una campagna pubblicitaria risultata molto persuasiva… chissà che non funzioni anche con i più scettici!