In uno scenario in cui la tecnologia è sempre più presente e coinvolge la nostra vita quotidiana, la lettura ha subito e subisce continue trasformazioni.

Pur non avendo sempre con noi un libro in cui immergerci per rilassarci o passare il tempo nelle lunghe attese, siamo paradossalmente una società che legge tanto.

Certo oggi è lo schermo degli smartphone ad attirare tutta la nostra attenzione, eppure è possibile unire il mondo dei libri a quello dei pixel grazie alle tante app dedicate ai cosiddetti booklovers, amanti della lettura e dei libri.

Ecco cinque app selezionate da noi per portare sempre con voi la passione per la lettura, anche quando non avete i vostri libri a portata di mano.

1. Anobii

anobii

Anobiii è un social network dedicato ai libri, con una community internazionale molto forte e attiva.

Qui sono classificati oltre 40 milioni di libri che possono essere aggiunti alla propria libreria virtuale, si possono pubblicare recensioni, condividere opinioni e scambiare consigli con gli altri utenti individualmente o tramite gruppi tematici. Insomma, un modo per conoscere nuove persone attraverso le proprie passioni librarie comuni! L’app, relativamente giovane rispetto al sito, è disponibile per Android e Iphone e permette anche di aggiungere i libri rapidamente tramite la scansione del codice ISBN.

Sullo stesso genere esiste anche l’app del sito Goodreads che attualmente ha catalogato oltre 300 milioni di libri.

2. Wattpad

wattpad

Wattpad è una piattaforma di incontro tra scrittori e lettori, con una comunità popolata da persone da tutto il mondo e testi multilingue catalogati per genere e argomento.

Qui gli utenti hanno la possibilità di pubblicare racconti originali e brani inediti oppure di scoprire e leggere autori/autrici esordienti. La piattaforma organizza un concorso a cui tutti possono partecipare come scrittori o lettori votando e creando dei veri e propri fenomeni editoriali che in alcuni casi riescono a trovare editori e a diventare dei successi anche in libreria e addirittura al cinema.

3. CityTeller

cityteller

Cityteller è una piattaforma social dedicata alla condivisione e alla mappatura dei luoghi protagonisti dei libri.

L’app promuove un nuovo punto di vista per scoprire e descrivere un territorio a partire da ciò che i libri raccontano di esso. Si può utilizzare per condividere i luoghi dei libri che abbiamo letto oppure per conoscere nuovi titoli e autori a partire dai posti che visitiamo o in cui viviamo. Attraverso le citazioni letterarie si può partire ogni volta per nuovi viaggi.

4. Litsy

litsy

Litsy è un social network che combina le funzioni di Goodreads (o Anobii) con quelle di Instagram.

Si possono seguire altri account e vedere i loro aggiornamenti, si possono trovare case editrici e lettori appassionati e si possono ricercare o creare conversazioni a partire da argomenti o titoli di libri. Se si preferisce l’aspetto visuale, si possono postare immagini e brevi commenti dei libri in lettura e di tutto ciò che ha a che fare con il mondo delle parole di carta. Insomma, a differenza di altri social, qui i protagonisti sono solo loro: i libri!

5. Moon + Reader

moon + reader

App gratuita per Android con una versione pro dal prezzo irrisorio, si presenta essenziale ma è davvero comoda e funzionale se avete dei libri virtuali o dei testi da leggere sui vostri dispositivi mobile.

Legge diversi formati di file (html, pdf, epub, mobi, txt, cbr e cbz anche rar e zip) e consente l’accesso diretto alle diverse biblioteche gratuite online come Gutemberg Project, Manyfeeds etc. Rispetto ad altre app analoghe, ha tantissime funzioni sul testo e sulla luminosità fino a riprodurre quasi l’effetto delle pagine dei libri per offrire un’esperienza di lettura eccezionale.

E quando vi sarete stancati di stare al telefono, ricordate che ci sono sempre loro, i cari vecchi libri di sempre, la cui batteria non si scarica mai!