Mute custodi del sapere e della conoscenza scritta degli uomini”, le biblioteche sono ancora oggi luoghi incantati ed incantevoli.

Che ci si rechi in cerca di una lettura per svago o di materiale per una ricerca di studio o di lavoro, è impossibile non restare ammaliati da una biblioteca. Il silenzio degli ambienti, il senso di contemplazione, l’odore di legno e di carta consumata hanno da sempre fatto innamorare i lettori di ogni età.

Anche il mondo della settima arte non è riuscito a resistere a questo fascino, tanto da fare della biblioteca uno scenario perfetto: Hollywood, infatti, ha dedicato uno spazio alla magia delle biblioteche in numerosi film. Da Tutti gli uomini del Presidente a La bella e la bestia, passando per Le ali della libertà, Colazione da Tiffany, Philadelphia, e Harry Potter. La bellezza di scaffali e scaffali colmi di libri, ha contribuito alla decisione di riprodurre anche sul grande schermo la passione che lega i lettori a questi luoghi.

Colazione da Tiffany

 

 

 

 

 

 

Ma vi siete mai chiesti perché, anche in un’era in cui il digitale la fa da padrone, i lettori non riescono a resistere dal varcare materialmente la soglia di una biblioteca?

Ecco alcuni dei motivi che accomunano i frequentatori di questi luoghi:

  • Il silenzio: che, è proprio il caso di dirlo, “è d’oro”, specie per chi vuole immergersi completamente nella storia narrata da un volume.

  • L’aria densa di cultura: una o due boccate di questo ossigeno carico di creatività, genio e memoria, e non potrete più farne a meno.

  • Architetture stupefacenti, come testimoniano queste foto, sparse per il mondo ci sono biblioteche davvero bellissime.

Biblioteca di Baltimora – USA

Biblioteca del Trinity College – Dublino

Biblioteca Abbazia di Novacella – Italia

  • La compagnia, rigorosamente silenziosa, degli altri lettori.

  • La libertà di pensiero: tantissimi i volumi contenuti nelle quattro mura di una biblioteca, ed altrettante le idee espresse dai loro autori. Anche se in contrasto tra loro, qui i libri convivono democraticamente.

(è una GIF. Apri l’immagine)

  • Ruolo di promozione culturale: in molte città, la biblioteca è la location perfetta dove tenere incontri culturali, molto spesso gratuiti

  • Il bibliotecario: una guida sicura nel mare magnum di volumi, un supereroe che ci aiuta a trovare quel preciso volume che cerchiamo disperatamente. Un buon consigliere di letture che può diventare, perché no, anche un amico.